sabato 11 febbraio 2017

La pizza galeotta e lo spray per capelli

Le pubblicità non sono sempre amare e negative possono essere anche divertenti. Una delle pubblicità che vedo in televisione e che mi fa molto ridere è questa dello spray per il ritocco del colore dei capelli.


In sintesi lei sente suonare il campanello, si ricorda che ha ordinato la pizza e adesso come faccio? Mi si vede la ricrescita dei capelli? Fila in bagno uno spray e vestita come per andare a una prima alla Scala apre la porta al pizzaiolo che rimane impassibile senza fare una piega è il caso di dirlo.

Io comprendo che vivere in una grande città è dura, non si hanno molte occasioni sociali, tuttavia un po' mi suona strano che arriva il pony per la consegna della pizza a casa e ti preoccupi della ricrescita dei capelli? Perchè se si vede la ricrescita ti fa pagare il doppio la pizza? No.

Essere in ordine prima di aprire la porta è giusto, sono d'accordo non c'è nulla di male, un po' meno essere vestita come la prima della Scala, tutto questo per una pizza da mangiare a casa da sola?

Non vorrei mai ma metti che nella concitazione lo spray per i capelli, lo spray in un altro posto, per esempio sotto le ascelle, che figura ci fai? Devo sempre capire perchè un pizzaiolo dovrebbe guardare sotto le ascelle,  ma questo è un altro discorso, non vi distraete!.

Ma anche ammettendo che l'interesse non sia la pizza, non c'è nulla di male succede, però l'avrà capito anche il pizzaiolo, ordini tre pizze al giorno gli è venuta anche un ernia a furia di fare avanti e indietro, il sospetto gli sarà venuto, che non è solo la capricciosa che ti piace tanto!

Un consiglio per una volta ordina due pizze, gli dici una pizza per me e una pizza per te, perchè mi piace mangiare in compagnia.

Voi pensate che un uomo s'accorge della ricrescita dei capelli? 
A un uomo quando piacete, vi apprezza in tutto, non distingue una cosa da un altra, per lui va bene tutto, capello lungo, capello corto, colore biondo, castano chiaro, castano scuro, vi ama cosi come siete.

Perchè il ragazzo non si scompone ve lo spiego. Io prima d'essere Günther, da ragazzo ho lavorato sia durante la scuola superiore che all'Università, facendo i lavori più diversi perchè non avevo i genitori che mi mantenevano agli studi e quindi dovevo darmi da fare.

A quell'età non hai la testa per le attenzioni, non ti passano nemmeno per l'anticamera del cervello, sei concentrato sulle consegne, più consegne fai più guadagni, devi badare che tutti ti pagano, che non ti rubino i soldi, pensi no più che altro sogni che cosa farai con quei soldi, la chitarra elettrica piuttosto che la moto!.  

Mi spiego meglio l'altro giorno sono andato a prendere i miei nipoti all'asilo, incontro un altra "nonna" passata a prendere la sua nipotina, chiacchierando  facciamo un pezzo di strada insieme, ma vedo che i bambini non si parlano, che strano mi dico, vanno nello stesso asilo tutti i giorni, abitano a 50 metri di distanza e non si parlano!

Scusa, Federico perchè non hai rivolto una parola a Noemi? Siete nello stesso asilo! 
Perche Noemi è nella classe dei colibri e io sono in quella dei scoiattoli, i scoiattoli non parlano con i colibrì!
Ahhhh !

Questo per dire che i bambini come i giovani tendono a fare clan, i sedicenni parlano solo con i sedicenni, quelli del liceo artistico parlano solo con quelli del liceo artistico, i scoiattoli parlano e giocano solo con i scoiattoli e i colibrì sono con i colibrì. Esprimono solo la difficoltà di rapportarsi con quello che non conoscono.

Poi si diventa grandi e s'impara che nulla è bello come mescolare le cose.

Questo per dire che se sei un ragazzo che consegna le pizze di sedici anni se ti apre la porta una ragazza di sedici anni della tua età, è una cosa, ti dimentichi anche di farti pagare le pizze, una persona più grande neanche la noti, figurati se vedi la ricrescita dei capelli, poi!!.

Ricordate che un sorriso allunga la vita

13 commenti:

  1. Ahahah Gunther.. al solito mi fai troppo ridere! Ma sai che me lo sono domandato anche io? Quello spray è la cosa più terribile del mondo, ma che c'entra con la pizza?? A parte che quando arrivo ad ordinarla il sabato sera, è tanto se tolgo le ciabatte per uscire sull'uscio...ma ho aperto anche con la tuta da canguro (sì, è il mio pigiama preferito) e anche al fattorino è parsa la cosa più normale del mondo. Certo, al parroco per la benedizione un po' meno, ma lui non consegna le pizze e non può capire. Ad ogni modo preferirei tenermi i capelli 'crema e cioccolato' piuttosto che spruzzarmi quella roba.. :/ Non coloro i capelli, l'ho fatto anni fa una volta sola e ricordo con orrore l'estro della parrucchiera. Mitico amico, leggerti è un piacere!!

    RispondiElimina
  2. Quella pubblicità fa ridere tanto anche a me!

    RispondiElimina
  3. La pubblicità non l'ho mai vista sai??
    Però il tuo post si legge con vero piacere.
    IO quando apro la porta non ho neanche il tempo di pensare se sono in ordine o meno! Però il sorriso c'è! E sempre!
    Ciao.

    RispondiElimina
  4. il problema, quello vero, è che di maschi ce ne sono a bizzeffe, sono gli uomini (come lo sei tu) che scarseggiano..

    RispondiElimina
  5. Molto divertente Gunther :))))) ehhh giá, da giovani si ha una prospettiva della vita migliore ;)

    RispondiElimina
  6. Oddio Ghunter, per fortuna non sono l'unica a pensarla così, hahahahah, scendiamo da sto piedstallo che 9 volte su 10 non siamo il centro dell'universo, e diciamolo!

    RispondiElimina
  7. Ecco questa pubblicità mi manca. Mannaggia forse l'unica divertente :-) invece mi ha stupito la cosa dei bimbi. Le maestre dovrebbero invece incentivare la "mescolanza" tra le classi invece di farli considerare gruppi divisi. Lo trovo un po' inquietante soprattutto a quell'età

    RispondiElimina
  8. Io lo dico sempre che voi uomini siete meno complicati di noi donne! Noi (in senso lato) ci facciamo sempre mille problemi, cento domande ... voi siete più semplici. Io ricordo che da ragazzina, vedevo mio marito silenzioso e la mia domanda più frequente era: a cosa stai pensando? E lui immancabilmente rispondeva: a niente. Ecco crescendo ho imparato che siamo noi donne che abbiamo sempre il cervello a mille. Voi siete meno complicati, spesso vi piace anche spegnere l'interruttore e pensare a niente! Ogni tanto ci vuole un articolo più leggero, grazie Gunther, buona giornata

    RispondiElimina
  9. Caro Gunther simpaticissimo e quanto mai veritiero il tuo post....non avevo mai visto questa pubblicità, in effetti le evito il più possibile, ma hai reso benissimo l'idea dell'assurdità della cosa!!!
    Non so se la L'Oreal ha incrementato la vendita del prodotto con questa pubblicità, di sicuro, per chi ti legge, il divertimento è stato grande!!!
    Baci

    RispondiElimina
  10. la pubblicità non l'ho mai vista, io e le TV siamo separati in casa :) ma il tuo post stasera mi ha regalato una risata di cui avevo davvero bisogno ^_^

    RispondiElimina
  11. Questa dello spray per capelli fa il paio con le invenzioni del mugnaio Banderas quanto ad assurdità della situazione.

    RispondiElimina
  12. bellissimo commento, ho visto anche io la pubblicità e l'ho trovata ridicola, forse lo scopo è proprio quello... a proposito dell'abitudine di fare clan tra i ragazzi, ricordo che anche mia figlia mi diceva che lei all'asilo era un orsetto rosso e non giocava con chi era un pesce blu...adesso che è al liceo artistico forse è pure peggio, è stata ad una gita ai campi di concentramento, e mi ha riferito che quelli del liceo classico erano tutti con la puzza sotto il naso, schifando tutti gli altri...per la serie che la gita doveva essere educativa...

    RispondiElimina
  13. Ciao Gunther non ho visto questa pubblicità (e a questo punto.. mi dispiace molto!) ma il tuo commento è divertentissimo. Si, forse hai ragione, gli uomini non notano particolari che per noi sono fondamentali, ma siamo fatte così.. troppo complicate. La storia di scoiattoli e colibrì è proprio carina e molto tenera. Ciao!

    RispondiElimina

Commenti anonimi e privi d'indentità verranno rimossi.
Commenti con pubblicità e link commerciali saranno rimossi